stemma del logo del comune di pieve di teco Città di Pieve di Teco Sito gemello Bagnols en Foret
Amministrazione Trasparente
UFFICI ALBO
PRETORIO
AMMINISTRAZIONE
TRASPARENTE
ANAGRAFE
ONLINE
simbolo home Storia,
Arte e Cultura
Turismo e
Numeri utili
Fotografie
Video
Dove siamo, Meteo e
Contatti

Il Museo delle Maschere di Ubaga



Le "Maschere di Ubaga" è un progetto nato da una ricognizione di Franco Dante Tiglio sulle origini e sui contenuti della cultura contadina di Ubaga, piccolo centro del territorio dell'Alta Valle Arroscia, nel corso della quale hanno preso forma memorie, situazioni, eventi ed esperienze, condensate in figure simboliche la cui interpretazione poetica e plastica è stata demandata a 80 maestri italiani e stranieri dell'arte contemporanea.

Nell'idioma Ligure pre-latino "Ubagu" designava località alpestri, fredde, scoscese, selvose, esposte a settentrione e del tutto inospitali, ma le cui remote radici affondano nel substrato etnico - culturale di quelle primitive tribù di pastori agricoltori che, per circa due millenni, avevano dato vita al culto del monte Bego.

In Arte la forma più diretta per riattualizzare il mito è rappresentata dalla "maschera", la quale ancor prima di essere un'opera estetica, rappresenta il mezzo per stabilire un contatto con ciò che sfugge: il tempo, le memorie, gli eventi, ma anche l'ignoto, il transumano, il soprannaturale.

Le maschere di Ubaga riattualizzano i momenti vitali dell'esistenza che riguardano gli spazi dell'anima e la comunione con la natura. Con il linguaggio delle forme e dei colori e con l'ausilio dei simboli, esse evocano immagini di forze cosmiche, anche di virtù e debolezze della natura umana, che formalizzano le categorie del "bene" e del "male", aventi un'influenza fondamentale sul destino del singolo e della collettività.

 



Come simboli di forze naturali o soprannaturali, le Maschere di Ubaga, sono protagoniste di un "rituale" che si richiama alle festività agresti di mezza estate e alla tradizione dei "falò" di San Giovanni, con i quali il mondo contadino celebrava il risveglio della natura.

Al rituale, che rappresenta una allegoria mitologica della morte e della rinascita della natura, partecipano 42 maschere suddivise tra quelle propizie da una parte, e dall'altra quelle ostili all'uomo.

Le "Maschere di Ubaga", mostra permanente inserita nel museo del territorio della valle Arroscia, è visitabile presso il piano terra del S.A.A.C.S "Sebastiano Manfredi" (Spazio Aggregativo d'Arte Cultura e Storia) presso l'ex-convento delle Agostiniane nella città di Pieve di Teco.

 

Unione Europea

Repubblica Italiana

Regione Liguria

Provincia di Imperia

  Seguici su Facebook

Vai al sito istituzionale della UNIONE DEI COMUNE DELL'ALTA VALLE ARROSCIA [cliccando qui]

Città di Pieve di Teco
Corso Mario Ponzoni, 135 - CAP 18026 - Tel 0183-36313 - Fax 0183-36315 - Codice Fiscale 00244500088 -
Email Turismo: turismo@comune.pievediteco.im.it - PEC: comune.pievediteco@postecert.it amministrazione

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Sito realizzato da Centro Stampa Offset Imperia
Questo sito utilizza COOKIE di profilazione, di terze parti e COOKIE TECNICI (di Sessione, e di Google Analytics) per il corretto funzionamento del sito stesso. Privacy Policy Cookie Policy